Villacannizzo – Blog Premium

Antibiotico solo con il probiotico

antibioticoE’ diventata famosa la convinzione delle efficacia dei antibiotici. Sono  ritenuti unici medicinali in grado di combattere le gravi infezioni batteriche. Nel periodo autunno-inverno gli usiamo molto spesso e volentieri, vedendo nel loro la grande potenza. Le statistiche danno allarme che sono  usati in eccesso e spesso non usati secondo la loro vera destinazione. In più tante cure con antibiotici portano ai effetti collaterali indesiderati, ad esempio la distruzione della flora batterica nel organismo, che poi porta alle infezioni dei genitali femminili o dei problemi con intestino. Come allora fare una sicura antibiotico-terapia?

Secondo le statistiche ottenute nel programma di monitoraggio del consumo dei antibiotici ESAC (European Surveillance of Antibiotic Consumption),la Polonia si trova nei primi dieci posti tra i paesi europei, per il consumo di antibiotici in media a persona. In Polonia su 1000 persone, 25 assumono antibiotici giornalmente, e con arrivo della stagione autunno-inverno la loro vendita aumenta anche di quattro volte in più. Purtroppo, quello che spesso sottolineano i medici non ci rendiamo conto delle conseguenze della assunzione dei antibiotici, mettendoci a rischio.

Per certi panacea buono a tutto, per altri invenzione delle aziende farmaceutiche – antibiotici erano e sono tutt’ora la fonte di tante contro-versioni.  Di solito questi prodotti sono composti organici usati come medicinali che combattono infezioni avvenute grazie ai microorganismi come batteri, funghi o protozoi.

Da qua nasce una sola conclusione

Antibiotici non funzionano come anti-virus, cioè non ci fanno guarire dal influenza o la maggior parte delle infezioni delle vie respiratorie.

Nell’ antibiotico-terapia la cosa più importante è di mantenere il livello alto e stabile di questo medicinale nel sangue, perciò si dovrebbe assumerlo sempre alla stessa ora, almeno un ora prima dei pasti o due ora dopo. Assunzione durante i pasti diminuisce il loro assorbimento. Per ingoiare la migliore è acqua naturale non frizzante. Succhi di frutta, bevande di frutta o di latte anche quelle diminuiscono assorbimento. In media la cura dura da 7 ai 10 giorni. Tolta prima del tempo la cura, appena spariscono i sintomi potrebbe creare anticorpi contro questo antibiotico e la sua cura. In conseguenza in futuro questo antibiotico non sarà più efficace.

Si deve ricordare che prendendo antibiotici distruggiamo i batteri e fermiamo il  loro sviluppo, cambiando tutta la micro-flora del nostro organismo. Più esposto ai cambiamenti è intestino e la zona intima femminile. Tutto questo succede perché antibiotici non riconoscono i buoni e utili batteri, da quelli che ci fanno ammalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll To Top